Loading the player ...
Riduci foto
Ingrandisci foto

Primo turismo invernale

Tutto nacque da una scommessa

L’hotel era molto frequentato durante la stagione estiva, ma Badrutt sapeva che l’Engadina aveva molto da offrire anche in inverno. Nell’autunno del 1864 fece una scommessa azzardata con i suoi ospiti che provenivano prevalentemente dall’Inghilterra: descrisse entusiasticamente le piacevoli e soleggiate giornate invernali in Engadina e promise loro che avrebbero potuto godersi la soleggiata terrazza in inverno in maniche corte.

La culla del turismo invernale: il Kulm Hotel St. Moritz.
La culla del turismo invernale: il Kulm Hotel St. Moritz.

I suoi ospiti, abituati al freddo e umido inverno britannico, non credevano affatto che le Alpi svizzere potessero godere di un clima migliore. Johannes Badrutt si offrì di ospitarli gratuitamente se avesse perso la scommessa.

 

Ora sappiamo che il nostro pioniere vinse la sua scommessa: i suoi ospiti rimasero meravigliati dal clima soleggiato e dal maestoso panorama invernale, ripartendo solo in primavera, tutti abbronzati. Una volta tornati in patria, raccontarono entusiasti ai loro conoscenti l’esperienza vissuta nell’inverno alpino al Kulm Hotel St. Moritz. Fu così che nacque la stagione degli sport invernali delle Alpi.

Kulm Hotel St. Moritz - 7500 St. Moritz, Switzerland
Tel. +41 81 836 80 00 | Fax +41 81 836 80 01 | info@kulm.com

Estate: 26.06.2014 - 06.09.2014 I Inverno: 05.12.2014 - 05.04.2015